sabato 11 luglio 2015

I TRIBUTI: "Word Up" from Cameo to Korn

Quando il gioco si fa duro, i becchini iniziano a giocare.
Lo sapevate che il cantante dei Korn prima di diventare il frontman di uno dei gruppi new metal più famosi del mondo si occupava di cadaveri? Ebbene si. Come ci sia finito a cantare con un microfono a forma di Alien(a) non ne ho propio la più pallida idea. Fatto sta che il salto di qualità è stato parecchio bello consistente, non c'è che dire. Ai tempi in cui MTV ricordava ancora di essere una rete musicale, loro erano tra quelli che sfornavano i miei video preferiti, tipo quello di "A.D.I.D.A..S." in cui tutti i componenti erano dei cadaveri dentro a delle auto coinvolte in un grosso incidente, oppure "Go the life", e ancora quella figata di "Freak on a Lesh" che mostrava il viaggio di un proiettile vagante in slow motion. Ah, bei tempi.

Anche questi ragazzacci si sono cimentati nell'arte della cover, e in questo caso particolare hanno scelto un pezzo pop nientemeno che dai lontanissimi anni 80. Trattasi di "Word Up" dei Cameo (e chi sarebbero?!), tipica canzone ottantina che di più nun se può, che i Korn riprendono senza stravolgerne il ritmo, ma cucendole addosso un abito di alta mettalica. Insomma, una di quelle figate che piacciono ammè, con un originale carino ed una cover lontana dai suoi quartieri e vicinissima ai miei, dove la chitarra elettrica la fa da padrona.
A voi l'ardua sentenza.


"Word Up" versione originale dei Cameo


"Word Up" cover dei KoRn

Nessun commento:

Posta un commento

Grazie per il tuo commento pellegrino :) Ricorda di spuntare l'avviso di notifica!